Mazara Due un quartiere dimenticato

La cronaca nera, come si usava dire una volta, ci ha ricordato di recente che nella nostra città vivono mazaresi che non hanno la stessa dignità degli altri concittadini. Mazara Due e’ una realtà che ci costringe ad una riflessione amara. A distanza di due mesi dall’uccisione di una giovane coppia, ultimo atto di una storia
ormai lunga di degrado, una delegazione del Centro Studi “La Voce” si è recata in quel quartiere per verificare lo stato di abbandono di cui tanto si parla e che l’Amministrazione Cristaldi ignora. Ricordiamo una verità forse scomoda, ma che testimonia la pochezza del personale politico che ha amministrato la nostra città in lunghi anni di amministrazioni impreparate e ciniche: quel quartieree’ totalmente ed esclusivamente di proprietà comunale.

In occasione di quell’evento luttuoso, è stato intervistato il vice-sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Silvano Bonanno..”’l’Amministrazione fa quel che può, c’è la caserma a sorvegliare quel che accade. L’Amministrazione comunale sta facendo di tutto per rendere vivibile il quartiere, abbiamo dato sicurezza alla scuola, abbiamo avviato pulizie straordinarie ed interventi di riqualificazione, ma oltre questo non possiamo andare. Abbiamo tentato anche di insediare qualche esercizio commerciale ma nessuno si è fatto sentire”.

Ci dispiace dirlo, ma in questa dichiarazione nulla corrisponde alla verità, come dimostreremo nel seguito.

Ricordiamo, per iniziare, le promesse elettorali di Cristaldinel 2009, che gli abitanti di Mazara Due ricordano con il disagio di chi sa che sono rimaste solo promesse. Con voce stentorea, ben educata ad una dizione da palcoscenico, con la sicumera del politico rotto ad ogni mistificazione, con il cinismo di chi ha poca dimestichezza con il concetto di etica, SuperNicola gridava e il giornalino del Sindaco riportava “Dove è stata l’Amministrazione in questi cinque anni ? Dove è stato il Sindaco Macaddino in questi cinque anni?”. Mutatisverbise’ la domanda che poniamo a Cristaldi: dove è stato, beneamato sindaco, in questi ultimi sette anni?

Per rafforzare il suo impegno a promettere, promettere, promettere. nel programma elettorale del 2014, Cristaldi ha scritto: “si lavorerà perché Mazara Due abbia una farmacia e un centro medico aperto 24 ore su 24”.

Possiamo sommessamente chiedere al Beneamato: ma chi ha lavorato in questi sette anni per Mazara Due? Signor sindaco, non si distragga e non giri la testa dall’altra parte, appena conclusa la campagna elettorale. Non è elegante e soprattutto mortifica gli abitanti di Mazara Due.

Dalle promesse balorde, alla realtà sconsolante che abbiamo constatato durante le nostre verifiche. Prima sorpresae’ stata constatare che il plesso scolastico, un tempo molto bello e ben fatto, oggi è circondatoda erbacce e rifiuti di ogni genere nell’area di pertinenza facente parte dell’edificio già sede della scuola materna. Si presenta, inoltre, semi distrutto, senza impianto di riscaldamento, con i vetri rotti e le pareti sfondate. Una volta si sarebbe richiamato il Bronx, come stereotipo di periferia degradata. Non vorremmo che Mazara Due ne prendesse il posto nell’immaginario collettivo.
Pur tuttavia sono in attività un’aula di scuola materna, cinque aule di scuola elementare e tre aule di scuola media.

Girando per il quartiere abbiamo potuto verificare lo squallore delle abitazioni, ripetiamo di proprietà comunale, per cui molti appartamenti risultano disabitati e non più utilizzati per mancanza di manutenzione straordinaria che dovrebbe fare il Comune.

E inoltre:

– assenza d’interventi di riqualificazione urbana;

– manto stradale pieno di buche;

– non è dato sapere a quale epoca risale la derattizzazione e la disinfestazione;

– assenza totale di esercizi commerciali in locali resi inutilizzabili per infiltrazione d’acqua piovana;

– assenza di un distaccamento di uffici comunali e di polizia municipale;

– mancanza di trasporto pubblico.

Relativamente alla mancanza di esercizi commerciali ci risulta che le richieste pervenute all’Amministrazione non sono andate a buon fine per ostacoli insormontabili posti dalla burocrazia comunale. Egregio Vicesindaco, protesti vigorosamente con chi lo ha tenuto all’oscuro di queste richieste. Si imponga a quei burocrati insolenti e furbastri che danneggiano la città e che minano la vostra immagine di probi e avveduti amministratori, che vorreste si affermasse, al di là delle vostre competenze reali.

Questo Centro Studi, sempre con intento propositivo, ha segnalato, nell’ottobre 2015, all’Amministrazione Cristaldi la possibilità di partecipare al Bando per le periferie degradate, a nostro parere fatto su misura per questo quartiere, che avrebbe consentito di attingere ad un finanziamento sino a 2 milioni di Euro a costo zero.

Nessun progetto è stato presentato per Mazara Due. Increscioso.

Abitanti di Mazara Due, rassegnatevi: per Cristaldi non esistete. Da parte nostra vi auguriamo tempi migliori con la prossima Amministrazione e vi chiediamo di stare attenti alle promesse elettorali. Il vostro voto conta e la prossima volta ricordatevi di quei politici che hanno tradito la vostra fiducia.

Cento Studi “La Voce”

Il Presidente

Girolamo Pipitone

Questa pagina è stata vista 31 volte, clicca sui bottoni qui sotto per condividerla, aiuterai il centro studi ad essere conosciuto anche dai tuoi amici!

Share Button

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *